it.adnow.com/?referral=337274 VERITA' NASCOSTE: PROVE SULL'ESISTENZA DEI GIGANTI

ARCHIVIO DEI BLOG PUBBLICATI

PROVE SULL'ESISTENZA DEI GIGANTI


Cominciamo con un passo della Bibbia VI libro della Genesi 6:4, li si parla di gigante che avrebbero abitato la terra in tempi remotissimi, prima addirittura del diluvio universale. "c'erano sulla terra i giganti a quei tempi e anche dopo quando i figli di Dio si univano ai figli degli uomini e questi partorivano loro dei figli, sono questi gli uomini dell'antichità, uomini famosi". 
Ed ancora in Genesi 4,1.4 "...E il signore disse: essi vivranno fino a 120 anni, in quel tempo sulla terra vi erano dei giganti ed in seguito quando i figli di dio si unirono alle figlie degli uomini ed  ebbero dei figli, questi figli divennero uomini potenti e furono celebri eroi nell'antichità".

 Sempre dalla Bibbia Deuteronomio nei numeri XIII,33 “ed ecco, vedemmo i giganti i figli di Anak che discendono dai giganti e ai nostri occhi noi eravamo di fronte ad essi come dei grilli i”.  Nella Bibbia ci sono molti versetti che citano di diversi giganti vedi Genesi 4; Numeri 13; Deuteronomio 3, Giosuè 12,13,15,17; Samuele 2,21; Cronache 1,20; Giacobbe 26; Apocalisse 2.
Tutti i popoli della terra e  tutte le religioni raccontano, nei loro miti, di esseri incredibilmente alti e dotati di una forza sovrumana, a volte sono esseri dotati di semplice forza bruta ma in diversi casi sono considerati i creatori del mondo.  Secondo la mitologia norvegese la prima creatura vivente fu un gigante dal quale  secondo la leggenda avrebbe avuto origine sia la razza umana sia una nuova razza di giganti.


Vinci un Apple




Nella zona del Ciad in Africa gli abitanti sono convinti di scendere da un antico popolo di giganti del quale esisterebbero controverse tracce archeologiche risalenti a spedizione degli anni '30.  Riferimenti a simili creature si troverebbero sia nel Libro Indu del Mahabharata sia in testi religiosi dello Sri Lanka e della Thailandia e in antichi racconti egizi e baschi.
Il manoscritto messicano di Pedro De Los Rios narra che: "prima del diluvio che si verificò 4008 anni dopo la creazione del mondo, la terra di Anahuac era abitata dai giganti", mentre nella tradizione Maya si parla dei colossali Tzocuillixeco .
La mitologia Greca è una miniera di racconti sui giganti il più famoso dei quali è sicuramente Polifeno incontrato da Ulisse. Anche gli anglosassoni nelle loro poesie citano spesso giganti che sarebbero esistiti prima del loro arrivo in Inghilterra. Ora parliamo di prove tangenti, di ritrovamenti in tutto il mondo di fossili che comprovano l'esistenza di questi esseri.



Tutto inizia nel 1992 quando un sacerdoto di nome Carlos Vaca apre il proprio armadio pieno di ossa raccolte in Ecuador, (foto sopra ricostruzioni delle ossa trovate) ossa che per gli scienziati che le analizzano diventano un rompicapo. Frammenti di una  tibia e di un teschio che porto a pensare a qualcosa di inimmaginabile, erano uguali a quelle umane ma di dimensioni estremamente grandi.Tra i vari reperti cè un molare che gli scienziati e odontoiatri hanno ritenuto appartenere al genere umano, ma  di dimensioni fuori dal normale. Ma l'incredibile e che sono state ritrovate interi templi dedicati alla sepoltura dei giganti.

In Egitto, Saccara, nel Serapeum, Tempio dedicato al dio Serapidi, dov'è sepolto Ramses II, si trova qualcosa di incredibile. Appena entrati nel tempio ci si accorge, che le grotte sono altissime,  a differenza di altri templi dove gli spazi sono ristretti,  all'ingresso cè un sarcofago non terminato in basalto, di dimensioni enormi ed all'interno della grotta cè il sarcofago.
 La sua altezza incredibile è di poco meno di 2,10 metri (3 metri con il coperchio) e della lunghezza di poco più di 6 metri ed una larghezza interna di 2 metri e 5 cm. ne sono in tutto 24.   Secondo la teoria classica degli egittologi sarebbero serviti per far riposare i buoi sacri di quel periodo. Il fatto curioso è che guardando i geroglifici incisi su un sarcofago, non cè nessun richiamo ad un solo bue sacro.

Ostelli Low Cost in tutto il mondo

                   Altro sarcofago gigantesco a Saqqara


Nel 1577 in Svizzera a Willisau, Lucerna, venne alla luce uno scheletro dalle ossa enormi. La commissione di esperti capeggiata dal famoso anatomista elvetico Felix Plater, di Basilea studiò il caso rimanendo perplessa e lo stesso Plater dichiarò che si trattava senza ombra di dubbio di resti umani, nonostante le dimensioni fossero ciclopiche. Ma da ogni parte del mondo si hanno notizie di ritrovamenti incredibili, a Gargayan, nelle Filippine, è stato portato alla luce uno scheletro di 5,18 metri, a Ceylon, alcuni scheletri di 4 metri e così in tanti altri luoghi. Ma la scienza ortodossa non ha mai dato risalto a questi ritrovamenti e di certo non si sogna nemmeno di ufficializzare l'esistenza dei Giganti.



loading...