it.adnow.com/?referral=337274 VERITA' NASCOSTE: CERCHI NEL GRANO - 2° PARTE

CERCHI NEL GRANO - 2° PARTE



E' il 15 agosto 1972 quando a Warminster, nel sud dell'Inghilterra una giornalista americano Bryce Bond e un ufologo britannico, Arthur Shuttlewood, vedono due oggetti luminosi volteggiare nel cielo.
Questa visione ha luogo sulla Stars Hills, la collina delle stesse, appena dopo il tramonto. In seguito, l'americano riferirà che uno di questi oggetti luminosi, di forma triangolare e lungo circa sette metri, ha iniziato a muoversi e a ruotare sopra un campo di grano. Nella zona sottostante l'oggetto, le spighe si adagiavano armoniosamente a spirale. In meno di un minuto si era formato un grande disegno della stessa forma di quel misterioso oggetto. Bond conclude il suo racconto affermando che subito dopo è apparso un secondo cerchio di 10 metri di diametro. Ultimato il suo disegno, l'oggetto è schizzato via per poi scomparire. Quello di Warminster è il primo "crop circle" della storia ad avere avuto testimoni.

E' a partire dalla seconda metà degli anni '60 che si parla insistentemente di cerchi nel grano. Le primissime documentazioni sono del 1966 e arrivano dall'Australia. Queste, insieme ad altre testimonianze arrivate dagli Stati Uniti intorno agli anni '30 e '40, però, non sono corredate da alcuna documentazione fotografica. Col passare degli anni sia la quantità che la qualità dei cerchi sono incredibilmente aumentate. Ad oggi il disegno più sorprendente è quello del 13 agosto 2001 a Milk Hill nello Wiltshire, Inghilterra del sud le sue misure sono 300 metri di diametro, formato da 409 cerchi perfetti.


Ma il fenomeno si è esteso presto ad altre nazioni. Nel 1991 apparvero i primi "pittogrammi" in Germania, anche se il maggior numero di avvistamenti di Ufo e apparizione cerchi - già, perchè le cose sembrano andare di pari passo- è avvenuto nel sud d'Inghilterra, nella regione di Warminster, una delle più misteriose del pianeta.  
Questi cerchi e pittogrammi in genere sono realizzati mediante la piegatura alla base delle spighe. Nessuna spiga è stata piegata o rotta lungo lo stelo, operazione molto difficile da compiere, specialmente se si tratta di un numero rilevante di spighe. Infatti, esistono crop circles dal diametro di anche 300 metri.
crop circle Germania 2016

crop circle Germania 2014






loading...






Nel centro del cerchio si hanno le spighe avvolte a treccia, questo lascia dedurre che lo stesso crop possa essere stato realizzato con un movimento circolare avente origine o fine in questo "centro", come se fosse stato opera di un vortice o di una particolare tromba d'aria. In effetti, questa è la teoria di alcuni studiosi come ad esempio Terence Meaden, professore di fisica e meteorologo, presentato dai media come "uno dei massimi esperti mondiali in fatto di trombe d'aria e movimenti dell'atmosfera in genere". Lo stesso ha proposto la teoria dei "vortici di plasma", "mini-vortici sono spesso ricchi di polvere o altri detriti e, a causa della frizione interna che si crea, si caricherebbero elettricamente. Inoltre, essi avrebbero le stesse proprietà elettromagnetiche dei fulmini, ad eccezione dell'effetto calorifico: si tratterebbe, insomma, di plasma freddo." Ma l'ipotesi crolla nel momento in cui ci sono da spiegare i pittogrammi più complessi, formati da numerosi cerchi disposti in ordine intelligente o da figure troppo particolari per essere state create dalla natura.




Molte associazioni hanno provato a riprodurre segni nel grano per dimostrare che è possibile realizzarli. Tra queste l'inglese Team Satan, indubbiamente il gruppo più competente, ha raggiunto un discreto livello realizzativo, ancora molto lontano, però, da quello dei cerchi considerati "autentici".Il fenomeno è stato spesso catalogato come una burla, fino al Marzo 2004 quando Michael Hesemann, un antropologo tedesco dimostrò che solo una minima parte dei cerchi poteva essere di fattura umana.

Secondo Michael Hesemann, uno dei maggiori esperti in questo campo la soluzione del mistero dei cerchi nel grano è legato proprio alla futura venuta degli Ufo: i cerchi sono il modo con cui gli extraterrestri vogliono annunciarci il loro ritorno e , per risparmiare alla nostra civiltà un'emozione troppo forte, hanno scelto questo mezzo così affascinante.




Vinci una Mini



Attualmente, gli studiosi sono divisi a riguardo. In generale, esistono tre correnti di pensiero contrapposti:
    - coloro che danno al fenomeno una spiegazione di carattere naturale;
    - quelli che credono che tutti i crop circles siano opera degli uomini;
    - e quelli che pensano che dietro molti crop circles (non tutti, visto che alcuni sono chiaramente opera dell'uomo) ci possa essere un'intelligenza extraterrestre, che in questo modo, tentano di stabilire un contatto con noi.


    
Gli appartenenti a quest'ultima categoria di persone sono molti, anche perché sono molti gli indizi che lascerebbero supporre l'ipotesi aliena:
    - la perfetta piegatura delle piante (come se fossero state pressate al suolo da una fonte di calore);

- le spighe sono piegate in senso orario o antiorario, con una sola linea di spighe reclinata nel senso opposto, sul margine, per rendere più netto il disegno;


- i chicchi delle spighe raccolte nei cerchi (a sinistra) risultano deformati, mentre quelli del restante raccolto sono perfetti.


  
  - le anomalie genetiche delle spighe e la differenza genetica tra quelle più centrali e quelle più periferiche al crop circle (ciò influisce sui "nodi" delle spighe, che nelle spighe più centrali sono dilatati come se una fonte di calore li avesse fatti esplodere;


    - la presenza di forti anomalie elettromagnetiche e radioattive, tali da provocare reazioni come nausee e mal di testa;
    - la presenza di insetti morti, in particolare mosche,  a volte letteralmente implosi, come se fossero state colte all'improvviso da una forte energia che in certi casi le ha fatte esplodere sparpagliandone i resti tra le spighe; A tal proposito voglio ricordare che in un cerchio a Milestone, in Canada, il 12 agosto 1992, fu trovato un porcospino, che era stato schiacciato fino a raggiungere uno spessore di due centimetri e gli aculei, ancora presenti sul corpo, erano piegati nello stesso senso del grano.




Vinci una macchina per il caffè

    - il fatto che molti crop circles, anche molto estesi, siano sorti all'improvviso, anche nel giro di pochi minuti o addirittura secondi;
    - la presenza di presunte "sfere luminose", viste volare di notte in prossimità dei crop circles; alcune di esse sono state anche fotografate e filmate;
    - il fatto che la zona interessata dal fenomeno sia vicina a siti archeologici che da sempre sono stati oggetto d'interesse dei cosiddetti fanta-archeologi, clipeologi e appassionati di misteri, quali Stonehenge, Avebury Hill etc. 




 
images3



Aimon


Queste le differenze sostanziali con i cerchi fatti per mano umana:

-  la stragrande maggioranza dei manufatti umani vengono fatti nell'intero arco della notte;
- sono fatti con l'ausilio di più persone, munite di una tavoletta di legno tenuto da una corda che viene azionato con i piedi per "schiacciare" le spiche, che a volte si spezzano, con il supporto di vari oggetti specifici (corde, faretti, laser misuratori, scale per controllare dall'alto ecc.);
- all'interno dei manufatti umani, però, non vengono riscontrati alterazioni  elettromagnetiche e radioattive o valori detti "fuori scala" ;
- Non vengono riscontrate alterazioni genetiche delle spighe, ne tantomeno insetti morti o meglio
 implosi.


SE VI PIACCIONO I POST, AIUTATEMI A FAR CRESCERE IL BLOG, ISCRIVETEVI.


loading...